Andarsene al momento giusto: Culture dell'eutanasia nella by Marco Cavina

By Marco Cavina

Oggi il tema dell’eutanasia si sta prepotentemente imponendo alle coscienze, ma – ci ricorda l’autore di questo libro – il fervore intorno alle pratiche eutanasiche si è già registrato in Europa a partire dalla tarda Antichità e sino a tutto il XIX secolo. Si trattava di esperienze caratterizzate da un’amplissima varietà tipologica, contrassegnate talvolta dalla clandestinità, consolidate in particolari nicchie sociali e tradition popolari. Nel furtivo colpo di grazia al commilitone moribondo, nella ricerca ossessiva di un improbabile martirio, nell'impropria strumentalizzazione degli apparati della pubblica giustizia, nella tacita azione di un medico compiacente o di una "badante" compassionevole, nell'istituzionalizzazione consuetudinaria di "professionisti" della buona morte, in mille superstizioni e in mille rituali tinteggiati di una singolare religiosità, possiamo rintracciare quell'istanza forse troppo umana di un ultimo gesto di pietà.

Show description

Read Online or Download Andarsene al momento giusto: Culture dell'eutanasia nella storia europea (Saggi) (Italian Edition) PDF

Best crime & criminals books

Cyber Crime Investigations: Bridging the Gaps Between Security Professionals, Law Enforcement, and Prosecutors

Written via a former NYPD cyber cop, this can be the single publication to be had that discusses the demanding questions cyber crime investigators are asking. The booklet starts with the bankruptcy “What is Cyber Crime? ” This introductory bankruptcy describes the most typical demanding situations confronted by means of cyber investigators this day. the next chapters speak about the methodologies in the back of cyber investigations; and regularly encountered pitfalls.

Mr. Mob: The Life and Crimes of Moe Dalitz

Morris "Moe" Dalitz was once America's so much secretive and so much profitable mobster. As a tremendous architect of the U.S.' nationwide crime syndicate, Dalitz used to be energetic in a number of fields of geared up crime from 1918 until eventually his demise, all whereas spinning an internet of delusion and mock-respectability round himself so dense that a long time after his death, so much mistake the legend for fact.

Drug-Facilitated Sexual Assault: A Forensic Handbook

Drug-Facilitated Sexual attack educates readers at the ways that medications are used as guns in committing sexual attacks and the way to effectively examine those crimes. It seems on the heritage of those crimes through the years, and contains an in-depth dialogue of the medicine and drug periods in use at the present time.

Foul Deeds and Suspicious Deaths in and Around Durham

Foul Deeds and Suspicious Deaths in and round Durham spans 4 centuries, with over fifty poor stories of man's inhumanity to guy, that are comparable within the pages of this publication. within the early centuries superstition and lack of awareness have been usually the potential during which justice used to be meted out. If it used to be believed crime had taken position, someone will be attempted, condemned and hanged by means of the facet of the line on not anything greater than the assertion of a neighbor.

Additional info for Andarsene al momento giusto: Culture dell'eutanasia nella storia europea (Saggi) (Italian Edition)

Sample text

Una dubbia legge ateniese pare assegnasse all’Areopago il potere di concedere il suicidio a chi lo richiedesse per cause ritenute meritevoli[79]. Valerio Massimo menziona una singolare e suggestiva istituzione della città di Marsiglia. Il veleno, a base di cicuta, vi era conservato dalle locali autorità, il Senato dei Seicento, a cui chi intendeva farne uso doveva rivolgersi, esporre i propri motivi e ottenerne l’autorizzazione[80], sicché «la benevolenza e l’esame si univano insieme, ond’era vietato uscir di vita temerariamente, e si prestava un celere passaggio a chi desiderava morire sapientemente»[81].

Ma erano stati in realtà il diritto divino e il diritto canonico a sancire ripetutamente con grande chiarezza e intransigenza la peccaminosità del suicidio, «dal che i teologi deducono comunemente che l’uomo non è padrone della sua vita». Di essa, per meglio dire, non era padrone nessuno – nemmeno lo Stato –, se non Dio soltanto, che la donava e la interrompeva a suo arbitrio. L’apparente indiscutibilità del principio non intimidiva il Gomez, che se ne proponeva un articolato riesame: l’inveterata persuasione della dottrina non mi spaventa, di modo che io non osi rivendicare la verità dalle tenebre, e restituirla alle sue proprie sedi come da un lungo esilio.

Il nostro amico li rassicurò e li convinse che essi correvano pericolo, se era dubbio che il padrone avesse voluto morire: altrimenti era cosa riprovevole tanto uccidere il padrone quanto impedire che si uccidesse. Marcellino distribuì regali agli schiavi e, in virtù di un digiuno e di opportune abluzioni di acqua calda, languidamente svenne e morì. Seneca concludeva il racconto epistolare sottolineando che «la fine del tuo amico non è stata né difficile né dolorosa. Benché egli si sia dato la morte, tuttavia molto dolcemente è uscito dalla vita»[28].

Download PDF sample

Rated 4.06 of 5 – based on 10 votes